Trattamenti per capelli ricci

Se hai i capelli ricci sai quanto sia difficile trovare il parrucchiere perfetto, quello che non si spaventa alla vista del tuo volume e che non ti risponde sempre: “sui tuoi capelli non si può fare” o "questo risultato non lo otterremo mai". Nessuno dovrebbe rinunciare all'hairstylist indipendentemente dal tipo di capello che ha; ecco perché abbiamo raccolto in questa selezione i saloni di bellezza dove il capello riccio viene tagliato secondo le corrette tecniche e trattato con i prodotti più adatti in base alle diverse tipologie di riccio.

Trattamenti alla cheratina anticrespo per capelli ricci

Tagli per capelli ricci

Uno dei problemi principali di chi ha i capelli ricci è la varietà: si pensa sempre “ai ricci” come ad una grande categoria quando, in realtà, ci son ben nove tipologie diverse che variano dalla tipologia 2 (capelli ondulati) alla 4 (capelli afro).

Ogni riccio ha il suo effetto molla e, di conseguenza, una metodologia di taglio più adatta per evitare che il risultato finale siano capelli storti e, in alcuni casi, anche molto più corti. I capelli ricci vanno tagliati da asciutti: in questo modo si riesce a tenere sotto controllo le proporzioni e si taglierà seguendo il naturale movimento del riccio, guardando non solo l’attaccatura ma anche dove cadono le lunghezze.

Il capello riccio non va sfoltito, perché si svuota e risulta piatto, senza volume e non si taglia da seduti. È necessario stare in piedi, muovere la testa a destra, sinistra, in avanti e indietro per poter tagliare ogni riccio nella giusta direzione avendo una visione a 360°.

Come trattare i capelli ricci

La colorazione è un argomento delicato per chi ha il capello riccio, perchè i prodotti chimici tendono a togliere elasticità al capello che risulta poi più liscio in alcune aree e diventa di difficile gestione una volta che lo si deve acconciare a casa.

La parola d'ordine per i capelli ricci è idratazione. I ricci tendono a seccarsi molto facilmente e ad incresparsi, ecco perché spume, maschere idratanti ed oli devono essere i migliori alleati di chi ha una chioma riccioluta.

Capelli ricci: errori da evitare

- Non pettinare i capelli ricci da asciutti: il capello si spezza e si creano più nodi.

- Non sfregare i capelli prima di asciugarli: per aiutare il riccio a mantenere la sua forma, la soluzione è tamponarlo delicatamente con un panno caldo o umido quando è ancora bagnato

- Non usare la piastra di frequente: l'utilizzo di alte temperature su un capello riccio tende a danneggiare il volume ed il tono della chioma, ecco perché sarebbe bene utilizzare solo il diffusore e l'aria tiepida per asciugare i capelli ricci

Consigli per prendersi cura dei capelli ricci

Scegliete una federa di seta o raso per attutire lo sfregamento e ridurre l'effetto elettrostatico dei capelli. Tagliate le punte ogni qualvolta i capelli cominceranno a sembrare piatti verso la radice: significa che il peso della lunghezza del capello è troppo ed è bene alleggerire la chioma per ritrovare il giusto volume.

Negli ambienti umidi è bene coprire i capelli ricci con un foulard o un cappello per evitare l'effetto criniera di leone. I lavaggi frequenti sono sconsigliati sui capelli ricci perché favoriscono la presenza di nodi. Se il capello si sporca facilmente sarebbe meglio alternare un lavaggio con shampoo secco ad uno con acqua per mantenere la giusta corposità del riccio.